I luoghi della Passione
Passione Vivente
» ALBEROBELLO
» GINOSA
I Riti Processionali
» ANDRIA
» BISCEGLIE
» BITONTO
» BOTRUGNO
» CANOSA DI PUGLIA
» CASTELLANA GROTTE
» CONVERSANO
» CORATO
» FRANCAVILLA FONTANA
» GALATINA
» GALLIPOLI
» GRECIA SALENTINA
» GROTTAGLIE
» MOLFETTA
» MONTE SANT'ANGELO
» NOICATTARO
» PULSANO
» RUVO DI PUGLIA
» SAN MARCO IN LAMIS
» TARANTO
» TROIA
» VALENZANO
» VICO DEL GARGANO
Gli Itinerari
ILGARGANOELADAUNIA
LAPUGLIAIMPERIALE
BARIELACOSTA
LAMAGNAGRECIA
ILSALENTO
 
Editoria
Guida agli eventi della<br />Settimana Santa in Puglia<br /><br />Copie esaurite in attesa di ristampa

Guida agli eventi della
Settimana Santa in Puglia

Copie esaurite in attesa di ristampa
 
MOLFETTA E IL SUO VENERDI SANTO

MOLFETTA E IL SUO VENERDI SANTO
 
DE PASSIONE DOMINI NOSTRI JESU CHRISTI SECUNDUM MELPHICTAM

DE PASSIONE DOMINI NOSTRI JESU CHRISTI SECUNDUM MELPHICTAM
 
IL VENERDI' SANTO A VICO DEL GARGANO IL VENERDI' SANTO
A VICO DEL GARGANO
scarica pdf
La Memoria dei Gesti nei Sepolcri LA MEMORIA DEI GESTI NEI SEPOLCRI
DI VICO DEL GARGANO
scarica pdf
 

Enit

Rai Puglia

Aeroporti di Puglia

EVENTI
Monte Sant'Angelo
La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo
Dal 25 marzo al 2 aprile 2018 i riti e le tradizioni nella Città dell’Arcangelo Michele

Stampa

La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo “La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo è un appuntamento molto atteso che vede riti e tradizioni fondersi per dar vita ad uno degli eventi più emozionali della Città dell’Arcangelo Michele” – dichiara l’Assessore alla cultura e al turismo della Città di Monte Sant’Angelo, Rosa Palomba, che aggiunge – “Dalla Domenica delle Palme al Lunedì dell’Angelo tanti gli appuntamenti in programma. Un grazie particolare alle Parrocchie, alle Confraternite e alle Associazioni che tramandano queste importanti tradizioni”. “Quest’anno abbiamo scelto come immagine per promuovere i riti e le tradizioni della Settimana Santa a Monte Sant’Angelo una delle figure in cartapesta della collezione Guacci, tra i maggiori cartapestai pugliesi di fine ‘800, che narra la vita e la passione di Cristo. La significativa collezione è esposta nella sala Carlini del MeTA (Museo Etnografico Tancredi). Un invito, quindi, a visitare e conoscere queste importanti collezioni che la nostra Città si onora di custodire” – termina Palomba.

Il programma:

Sabato 24 e domenica 25 marzo, “SCARASCEDD IN COMPAGNIA”, dalle ore 16 alle 19, presso il MeTA (Museo Etnografico Tancredi). L'evento è rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni per realizzare insieme la “Scarascedd”, dolce tipico pasquale di Monte Sant’Angelo. Durata 3 ore, numero massimo ragazzi 20, prenotazioni allo 0884 565520 [Pro Loco].

Domenica 25 marzo, DOMENICA DELLE PALME. In tutte le chiese la benedizione dei ramoscelli di ulivo.

Martedì 27 marzo, alle ore 17.30, presso il Santuario di San Michele Arcangelo si terrà la VIA CRUCIS, un percorso che va dalla Grotta, e, attraverso la scalinata angioina, porta all’Atrio superiore della Basilica. Al termine avrà luogo la Santa Messa.

Giovedì 29 marzo, dalle ore 18, la “VISITA AI SEPOLCRI”.

Venerdì 30 marzo la giornata più emozionante.

Al mattino, presso la Chiesa di San Benedetto, l’Ufficio delle tenebre, una secolare funzione pre-conciliare in Latino che affonda le sue radici nelle tradizioni monastiche delle abbazie benedettine. Alle ore 09.30 il rito delle lamentazioni e al termine, alle ore 11.30, i suggestivi riti del “Miserere” e del “Terremoto”, dove i confratelli si prostrano a terra mentre echeggiano le note del Miserere dopo il quale, allo spegnersi di una candela che simboleggia la morte del Redentore, tutti producono un cupo rumore percuotendo i banchi della chiesa, aiutati anche dal suono gracchiante delle “bàttole” (conosciute come le “tròzzele”) come per riprodurre lo sconvolgimento della natura alla morte del Redentore.

Alle ore 18.30 uno degli appuntamenti più sentiti e attesi: dalla Chiesa di San Francesco D’Assisi muoverà la PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO.

Nel giorno di Pasqua, domenica 1 aprile, alle ore 20.30, in Corso Vittorio Emanuele, il tradizionale “SPARO DELLA QUARANTENE”, manifestazione promossa dal 2005 dall’Associazione “Insieme Per…”. Il rito della “quarantene” affonda la sua origine nei riti propiziatori, purificatori e divinatori del mondo pre-ellenico, che, a loro volta, si richiamano alla mitologia. Il pupazzo appeso era, infatti, un “oscillante”, che, esposto all’azione del vento, aveva la funzione di allontanare gli spiriti malefici.

Lunedì 2 aprile, alle ore 10, dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore partirà la PROCESSIONE DELLA STATUA DELLA MADONNA DEGLI ANGELI. Alle 11 la Santa Messa presso la Chiesa della Madonna degli Angeli e alle ore 12 la Statua ritorna in processione per essere posta presso la Chiesa dei Cappuccini.

“La Settimana Santa a Monte Sant’Angelo” è promossa dall’Assessorato alla cultura e al turismo della Città di Monte Sant’Angelo in collaborazione con “Settimana Santa in Puglia”, le Parrocchie, le Confraternite “della Morte”, “della Trinità”, “di Sant’Antonio Abate”, le Associazioni “Insieme per…” e Pro Loco.

Visite guidate al MeTa (Museo Etnografico Tancredi): 0884 565520. Per informazioni: Info Point Monte Sant’Angelo, 0884 562062.

www.montesantangelo.it