Puglia Promozione
Facebook Twitter You Tube
 
Regione Puglia Viaggiare in Puglia Puglia Events Puglia Promozione
I luoghi della Passione
Passione Vivente
» ALBEROBELLO
» GINOSA
I Riti Processionali
» ANDRIA
» BISCEGLIE
» BITONTO
» BOTRUGNO
» CANOSA DI PUGLIA
» CASTELLANA GROTTE
» CONVERSANO
» CORATO
» FRANCAVILLA FONTANA
» GALATINA
» GALLIPOLI
» GRECIA SALENTINA
» GROTTAGLIE
» MOLFETTA
» MONTE SANT'ANGELO
» NOICATTARO
» PULSANO
» RUVO DI PUGLIA
» SAN MARCO IN LAMIS
» TARANTO
» TROIA
» VALENZANO
» VICO DEL GARGANO
Gli Itinerari
> IL GARGANO E LA DAUNIA
> LA PUGLIA IMPERIALE
> BARI E LA COSTA
> LA MAGNA GRECIA
> IL SALENTO
 
Editoria
GUIDA AGLI EVENTI PASQUALI

GUIDA AGLI EVENTI PASQUALI
 
MOLFETTA E IL SUO VENERDI SANTO

MOLFETTA E IL SUO VENERDI SANTO
 
DE PASSIONE DOMINI NOSTRI JESU CHRISTI SECUNDUM MELPHICTAM

DE PASSIONE DOMINI NOSTRI JESU CHRISTI SECUNDUM MELPHICTAM
 
>IL VENERDI' SANTO A VICO DEL GARGANO IL VENERDI' SANTO
A VICO DEL GARGANO
scarica pdf
 
|
|
|
|


 
 
 
CASTELLANA GROTTE
Sorge sull’altopiano calcareo delle Murge sud orientali ed appartiene al comprensorio turistico delle grotte e dei trulli, situato al margine di una depressione carsica, in una zona caratterizzata da doline, lame, grotte, inghiottitoi e voragini. Nei dintorni dell’abitato, a meno di 1 km, si trovano le celebri Grotte di Castellana, cavità carsiche scoperte nel gennaio del 1938 da Franco Anelli e Vito Matarrese, che costituiscono la principale attrattiva turistica della zona. Castellana nasce nell’alto Medioevo grazie alla colonizzazione operata dal Monastero di San Benedetto di Conversano, ed è citata per la prima volta in documenti del secolo X, precisamente in una pergamena del 901. La sua fondazione ufficiale viene fatta risalire al 1171, anno in cui l’Abate Eustasio dona la chiesa di San Magno e le terre circostanti, con buone condizioni di vassallaggio, a due otrantini, Nicola e Costa, al fine di ripopolare l’agglomerato di case esistenti. A metà del 1400, Castellana e la contea di Conversano costituiscono la dote di Caterina Orsini in sposa a Giulio Antonio Acquaviva, duca d’Atri. Da questo momento in poi inizia un forte sviluppo della città. Nel 1691 a Castellana vi fu una tremenda epidemia di peste. Secondo la tradizione, il paese fu infine salvato dall’intervento della Madonna della Vetrana. Negli anni il territorio circostante cambia bruscamente e i boschi cedono il posto ai vigneti e al grano. Il disboscamento selvaggio provoca alluvioni, che creano grossi danni a cose e persone. Emergenza risolta nel 1913 con la costruzione del Canalone per le acque piovane. Nel 1938 la cittadina subisce una svolta turistica, grazie alla scoperta delle grotte da parte del professore Franco Anelli coadiuvato da Vito Matarrese (che in seguito scoprirà lui stesso la Grotta Bianca). Nel 1950 il nome del Comune fu mutato da Castellana in Castellana Grotte, in omaggio alla scoperta. Da visitare: Chiesa Matrice San Leone Magno, Santuario Maria SS. della Vetrana, Chiesa di San Francesco d’Assisi, Le Grotte.
 
 
Castellana Grotte

Info Comune di Castellana Grotte
T. +39 080 4900206

Ufficio Turismo
T. +39 080 4900217 - +39 080 4900218

IAT - Ufficio Informazioni Accoglienza Turistica
Via Marconi, 9
T. +39 080 4900236

Pro Loco
Via Conversano, 86
T. +39 334 7588112
http://www.castellanagrottelife.it

PM Polizia Municipale
T. +39 080 4965014





www.pugliautentica.it
Enit Rai PugliaAeroporti di Puglia